Ciclabile delle Dolomiti

Al momento stai visualizzando Ciclabile delle Dolomiti

La ciclabile delle Dolomiti, da Calalzo di Cadore a Dobbiaco, si snoda fra le provincie di Belluno e Bolzano: è un tracciato che  corre principalmente lungo la vecchia ferrovia e in parte anche lungo l’antica strada regia nel tratto fra San Vito di Cadore e Cortina d’Ampezzo. Il percorso, di media difficoltà e per la maggiore su fondo asfaltato, è lungo 57.2 km percorribili in circa 4 ore e permette di ammirare il territorio del patrimonio naturale dell’umanità riconosciuto dall’Unesco con le cime dolomitiche del Pelmo, le Cinque Torri, le Tofane, le Tre Cime di Lavaredo e il Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo.

La partenza della pista ciclabile è la stazione ferroviaria di Calalzo di Cadore; da qui si raggiunge Pieve di Cadore e, dopo aver attraversato il paese, si attraversa il caratteristico ponte sopra la strada statale. Si continua verso Valle di Cadore e, percorrendo la ferrovia dismessa con le sue gallerie storiche e ammirando le tipiche strutture delle ex stazioni, si giunge a Borca di Cadore su cui svettano imponenti le cime rocciose dei Monti Antelao e Pelmo.

Arrivando a San Vito di Cadore, si costeggia il fiume Boite per risalire all’inizio di Cortina, regina delle Dolomiti, e arrivare alla stazione degli autobus dove si riprende la pista ciclabile. La strada asfaltata a questo punto diventa sterrata: si percorre una zona boschiva, si affianca la piccola stazione di Fiames per raggiungere Cimabanche dove termina la salita giungendo a 1540 m slm. Proseguendo c’è il passaggio in Alto Adige che porta a Carbonin; si costeggia poi il lago di Landro con vista sul versante nord-occidentale delle Tre Cime di Lavaredo per arrivare  a Dobbiaco.

La pista ciclablile è percorribile in entrambi i sensi e per il ritorno è possibile usufruire del servizio TrenoBus delle Dolomiti.

Mappa della Ciclabile delle Dolomiti

Powered by Wikiloc

Caratteristiche del Percorso

Partenza: Calalzo di Cadore
Arrivo: Dobbiaco
Lunghezza: 57.3 km
Tipologia di fondo: Misto
Pendenza Media: 1,3 %
Pendenza Max: 23 %
Dislivello 757 m
Tipo di pista: Ciclopedonale
Traffico: gran parte protetto e chiuso al traffico motorizzato
Altitudine min: 784 m
Altitudine max: 1212 m

Accoglienza

Hai un centro noleggio Bici nella zona di questo itinerario e vorresti promuovere i tuoi servizi qui? Scrivi a info@biketouritalia.it . Ti contatteremo al più presto per darti tutte le informazioni.

Gestisci un bikehotel, un ristorante o un agriturismo  nella zona di questo itinerario e vorresti promuovere la tua attività? Scrivi a info@biketouritalia.it . Ti contatteremo al più presto per darti tutte le informazioni.

Organizzi escursioni nella zona di questo itinerario e vorresti promuovere la tua attività? Scrivi a info@biketouritalia.it . Ti contatteremo al più presto per darti tutte le informazioni.

Informazioni Turistiche

Calalzo di Cadore - BL

Calalzo di Cadore è un comune situato a 806 m di altitudine, poco dopo Pieve di Cadore, sulla sponda destra del Lago di Centro Cadore.

 

Tre Cime di Lavaredo – Il simbolo delle Dolomiti in Alto Adige

Le Tre Cime di Lavaredo in Alto Adige sono il simbolo delle Dolomiti e un vero Highlight paesaggistico zona delle Tre Cime/3 Zinnen in Alta Pusteria. Le Tre Cime di Lavaredo si trovano nel Parco Naturale Tre Cime e, insieme ad altre cime dolomitiche, nel 2009 sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Link al sito

Dobbiaco la porta delle Dolomiti

Il comune di Dobbiaco si trova in Alta Val Pusteria e si estende da 1.182 m a 3.146 m s.l.m. Considerato la “Porta delle Dolomiti”, Dobbiaco confina con il Parco Naturale Tre Cime nelle Dolomiti di Sesto e Fanes-Senes-Braies e sul suo territorio si trovano due laghi di notevole bellezza, il Lago di Dobbiaco ed il Lago di Landro. Oltre a Dobbiaco Vecchia e Dobbiaco Nuova, il comune comprende anche le località di Santa Maria, San Silvestro e la Valle San Silvestro.

Link al sito