Il Giro del Lago di Santa Croce

Al momento stai visualizzando Il Giro del Lago di Santa Croce
  • Categoria dell'articolo:Belluno / Veneto

Il percorso si sviluppa lungo 17.4 km attorno al lago di Santa Croce nella provincia di Belluno: nasce storicamente nel 1995 per la manifestazione organizzata come pedalata in bicicletta a scopo benefico contro il cancro. Da qualche anno è anche una corsa a piedi su strada e una pedonata e, solo dal 2019, un giro con i pattini a rotelle per unire sport e solidarietà. La semplicità della formula, la facilità del percorso, il mese prescelto per lo svolgimento, il sostegno delle istituzioni e delle associazioni di volontariato rendono l’evento particolarmente significativo.

Il tratto che corre lungo il lago, parte dalla centrale piazza Papa Luciani di Puos d’Alpago, per toccare poi nell’ordine le località di Farra d’Alpago, Pojatte, Lastra, Santa Croce del Lago, La Secca, Bastia d’Alpago, prima di fare ritorno a Puos d’Alpago, con arrivo sempre nella piazza principale. E’ un percorso tutto su strada asfaltata non particolarmente impegnativo con un dislivello di circa 200 metri, metà in salita e metà in discesa.

Mappa

Powered by Wikiloc

Caratteristiche del Percorso

Accoglienza

Hai un centro noleggio Bici nella zona di questo itinerario e vorresti promuovere i tuoi servizi qui? Scrivi a info@biketouritalia.it . Ti contatteremo al più presto per darti tutte le informazioni.

Gestisci un bikehotel, un ristorante o un agriturismo  nella zona di questo itinerario e vorresti promuovere la tua attività? Scrivi a info@biketouritalia.it . Ti contatteremo al più presto per darti tutte le informazioni.

Organizzi escursioni nella zona di questo itinerario e vorresti promuovere la tua attività? Scrivi a info@biketouritalia.it . Ti contatteremo al più presto per darti tutte le informazioni.

Informazioni Turistiche

Lago di Santa Croce

Il lago di Santa Croce, il più grande della provincia di Belluno e il secondo del Veneto, è un lago naturale formatosi da una frana che ha chiuso la Val Lapisina bloccando la discesa del fiume Piave verso Vittorio Veneto e creando la Sella del Fadalto. Sito nella zona dell’Alpago, tra i comuni di Farra d’Alpago, Puos d’Alpago e Ponte nelle Alpi, al confine con la provincia di Treviso, è uno specchio d’acqua che riflette sulle sue acque cristalline i monti dell’Alpago e il Nevegal. I paesi lungo le rive conservano ancora esempi delle tipiche architetture di case a gradoni con coperture in lastre di pietra, paglia e cannette palustri.