Da Jesolo Cavallino a Lio Piccolo e ritorno: immersi nella laguna

Itinerario Presentato da:

Bike Me Experience

Il litorale di Cavallino Treporti è una lunga e fertile penisola tra Venezia e Jesolo che seduce per la varietà dei suoi paesaggi e per la genuina ospitalità dei suoi abitanti.

Caratteristiche

  • Partenza e arrivo: Jesolo Lido 
  • Meta intermedia:  Lio Piccolo
  • Tempo di percorrenza:  
  • Lunghezza:  58.02 km
  • Condizioni del percorso:  Buone
  • Difficoltà: facile
Powered by Wikiloc

Itinerario

Il litorale di Cavallino Treporti è una lunga e fertile penisola tra Venezia e Jesolo che seduce per la varietà dei suoi paesaggi e per la genuina ospitalità dei suoi abitanti. Un ambiente di grande rilevanza naturalistica nel quale si rincorrono la lunga spiaggia dorata, le dune, la pineta, gli orti e l’affascinante paesaggio lagunare con i suoi canali, le barene, le velme e le valli da pesca. Questa zona naturalistica senza tempo è un contesto eccezionale da esplorare in sella ad una bicicletta.

Il nostro itinerario parte dal centro di Cavallino. Qui prendiamo via Pordelio e costeggiando la laguna ci godiamo un  primo assaggio del panorama che ci aspetta. Dopo circa 7 km giungiamo in località Ca’ Savio e attraversiamo il ponte sul canale di Saccagnana. Mantenendo la destra e costeggiando il canale troviamo dopo un chilometro e mezzo il centro di Treporti. Al bivio giriamo a sinistra e seguiamo le indicazioni per Lio Piccolo.

Qui ha inizio la parte più scenografica del percorso che si svolgerà su piste ciclabili o strade asfaltate poco trafficate. Verso Lio Piccolo, ci troveremo su una piccola striscia di terra su strada sterrata .

La laguna di Venezia sarà la protagonista vera e propria del paesaggio. Le valli da pesca sono un rinomato habitat di varie specie di uccelli migratori protetti: aironi, cormorani, pettegole, fraticelli, sterne, germani reali, fenicotteri e garzette.

Entrando nella valle di Saccagnana troviamo la piccola corte rurale di Prà, sulla quale si affacciano delle basse case coloniche, un’elegante villa rustica e un’antica chiesetta.

Sulla destra abbiamo la Valle di Paleazza, tipica valle da pesca utilizzata da secoli per l’allevamento del pesce. La zona è nota per essere un’area di nidificazione del cavaliere d’Italia, dall’elegante piumaggio bianco e nero.
Poco più avanti troviamo un incrocio: a destra si va a Mesole, mentre, a sinistra a Lio Piccolo. Purtroppo le due località non sono collegate, quindi in prima battuta andiamo verso Mesole e poi torniamo indietro e giungiamo a Lio Piccolo.

Lio Piccolo è un solitario borgo lagunare immerso nella quiete del luogo e fuori dal tempo con poche case, una chiesetta e una piccola piazza con un palazzo del XVII secolo.

Qui proseguiamo in via della Liona e dopo qualche pedalata ritorniamo a Lio Piccolo e rientriamo ripercorrendo la via dell’andata.

LIO PICCOLO è una località immersa nella laguna veneta, fa parte del comune di Cavallino Treporti, a pochi km dalla città balneare di Jesolo, ed è costituita da diversi isolotti divisi da stretti canali. La visita al suo piccolissimo borgo è una meta di grande fascino, un punto di arrivo suggestivo per gli amanti della natura dove poter trovare ristoro, tradizione, un po’ storia e punti privilegiati dai quali poter osservare flora e fauna lagunari. Si tratta di un borgo rurale semidisabitato che trova il suo centro in un’unica piazzetta sulla quale si erge la chiesetta seicentesca dedicata a Santa Maria della Neve, il Campanile al quale si accede su prenotazione e Palazzetto Boldù di fine XVII secolo.